Text Size

 

Il  tema dell’amore-agape è stato indagato attraverso alcuni progetti di ricerca, con l’obiettivo di implementare il dialogo con la cultura contemporanea nelle scienze sociali.

 

Prendendo come punto di riferimento l’opera di Luc Boltanski  L’amour et la justice comme competences, a partire dal 2008, abbiamo approfondito il concetto di AMORE-AGAPE, un tipo di azione, relazione e interazione sociale che abbiamo definito caratterizzata da eccedenza, gratuità e incondizionalità.

 

Nell’ambito di tale progetto, la proposta  dell’amore-agape è stata oggetto di confronto con alcuni autori tra i più importanti del panorama contemporaneo della sociologia:

 

- Luc Boltanski, Direttore di Ricerca all’ École des Hautes Études en Sciences Sociales  di Parigi.

- Michael Burawoy, ex Presidente dell’International Sociological  Association;

- Axel Honneth, esponente di terza generazione della Scuola di Francoforte;

- Paulo Henrique Martins, Presidente dell’Associazione Sudamericana di Sociologia.

 

E’ in corso di pubblicazione il libro L’amore al tempo della globalizzazione. Un concetto per le scienze sociali, edito da Città Nuova. Il libro è così strutturato:

 

- Parte 1: proposta del concetto di amore-agape, uno strumento di analisi.

- Parte 2: interviste a Boltanski, Burawoy, Honneth, Martins e Campanini sull’amore-agape in relazione con i   concetti di giustizia, dono, rispetto e missione delle scienze sociali.

- Parte 3: ricerca empirica. Studi di caso interpretati alla luce dell’amore agape.

-Glossario su concetti-termini affini all’amore agape: aiuto, altruismo, dono, empatia, generatività, giustizia, inclusione, responsabilità, riconoscimento, solidarietà.

 

Pensiamo di poter concludere questo progetto di ricerca con un Seminario scientifico, a Roma, data e luogo da definire.

 

 

     

  

 Presentazione

 

 

 

 

chiara_gruppo_home"Brotherly love establishes positive social relationships everywhere, capable of rendering our human consortium more cohesive, more just, and happier.
Our more than 60-year-old experience tells us that these relationships of brotherhood lived out on a daily basis and on a personal level, both in the family and society, in political forums and economic structures, free up untapped moral and spiritual resources.
They are new types of rapports, full of meaning, which give life to the most varied projects, which inspire structures that are for the good of individual citizens and of the community as a whole."

Extract from Chiara Lubich's address to the Social-One Convention "Social Relationships and Fraternity: Paradox or Sustainable Model?", Castelgandolfo, 11 February 2005

#politics4unity

politics for unity

Chi è online

We have 13 guests and no members online

Top