Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download
Scienze sociali in dialogo

3) Siamo giunti al terzo intervento quello di Vincenzo Zani.

Vincenzo Zani, con la sua ampia esperienza ecclesiale e culturale, ci offrirà adesso alcuni spunti, non privi di provocazione, per una riflessione sulla presenza universale del conflitto nella socialità umana, e sull'importanza di un approccio sociologico per una sua comprensione e risoluzione. Personalmente, il suo intervento mi è sembrato particolarmente stimolante, per noi, che siamo chiamati ad impegnarci senza timore nel vivo dei conflitti per superarli.

vincenzo_zani

l conflitto nell'ambito della Chiesa

Vincenzo Zani

 2) Il secondo intervento è di Bennie Callebaut. Ci esporrà il conflitto in un altro grande del pensiero sociologico, Max Weber, chiamato addirittura "padre della sociologia del conflitto".

Bennie Callebaut, tra l'altro, rileverà le differenze con Marx, mettendo in luce l'importanza, in Weber, del concetto di compromesso, che non significa né compromissione né facili armonismi, ma fa del conflitto un elemento di dinamizzazione della società e di sviluppo delle forze sociali.

Anche a motivo della sua specializzazione in sociologia della religione, Bennie esemplificherà la concezione weberiana del conflitto con alcune sue applicazioni in campo religioso ed ecclesiale. Mi pare, questo aspetto, un contributo prezioso del suo intervento.

bennie

Il conflitto in Max Weber

Bennie Callebaut

Rolando-cristao_Rosalba-demartis(foto da sinistra a destra : Rosalba De Martis, Silvia Cataldi, Gabriela Melo)

Rosalba De Martis

1) Il primo intervento è stato preparato insieme da Anna Maria Leonora e Silvia Cataldi.

Ci esporranno, entro il breve spazio di cui disponiamo, il conflitto in Marx. Lo faranno, come sentirete, inquadrandolo nel contesto più ampio della teoria marxiana della realtà, facilitando in questo modo una comprensione più precisa della sua concezione del conflitto e della funzione sociale che lui gli attribuisce. Nel farlo, hanno saputo valorizzare gli aspetti positivi ed ancora attuali della visione marxista, rilevando allo stesso tempo i limiti teorici e le contraddizioni pratiche che la stessa storia recente ha fatto emergere in modo drammatico.

RIFLESSIONI SUL CONTRIBUTO DI KARL MARX

Anna Maria Leonora

Silvia Cataldi

Il conflitto nella tradizione sociologica

Rosalba Demartis, Anna Maria Leonora e Silvia Cataldi, Bennie Callebaut, Vincenzo Zani

_rosalba_de_martis

Introduzione

Di Rosalba Demartis

araujo_bennieVera Araújo

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.